MICROLIFE PC AFIB MISURATORE DI PRESSIONE CON RILEVAZIONE DELLA FIBRILLAZIONE ATRIALE


Marchio: Microlife


Codice Min. 4719003310615


sconto 43%  Risparmi 62,31 €


spedizione gratuita


144,90 €    82,59 €


aumenta quantità
diminuisci quantità


MICROLIFE PC AFIB MISURATORE DI PRESSIONE CON RILEVAZIONE DELLA FIBRILLAZIONE ATRIALE
Descrizione

Microlife Pc Afib, coperto da 4 brevetti internazionali, è un misuratore di pressione in grado di segnalare i valori consueti di massima, minima e pulsazioni. Inoltre, è l’unico apparecchio che rileva anche la presenza della fibrillazione atriale, grazie all’innovativa tecnologia Microlife AFIB (Atrial FIBrillation). La fibrillazione atriale è un’anomalia del ritmo cardiaco, la cui frequenza aumenta sempre di più con l’aumentare dell’età ed in genere è asintomatica. L’incidenza di questo disturbo è dello 0,5% circa nella popolazione intorno ai 50 anni e sale al 10% negli over 65. E’ potenzialmente responsabile del 20% dei casi di ictus: ricordiamo che chi ha fibrillazione atriale ha un rischio di ictus superiore da 3 a 5 volte rispetto ai pazienti senza fi brillazione atriale.L’apparecchio è testato clinicamente (protocollo BHS - BHS A/A), testato clinicamente in gravidanza e in pazienti dializzatiQuando viene rilevata una fibrillazione atriale nel corso di una misurazione, il display del misuratore segnala l’aritmia visualizzando il logo Afib che comparirà solo se in tutte e 3 le misurazioni verrà rilevata la fibrillazione atriale. Alla comparsa del logo AFIB si consiglia di ripetere la misurazione dopo circa 1 ora. In caso di conferma è utile consultare il proprio medico curante.

Caratteristiche:
- Tecnologia AFIB, rileva la fibrillazione atriale per la prevenzione dell’ictus
- Tecnologia MAM, 3 misurazioni automatiche come raccomandato dal medico
- Bracciale universale preformato conico, 22-42 cm, facile da indossare
- Tecnologia Gentle+, per una misurazione più confortevole
- Porta USB
- 2 utenti
- 99 memorie per utente

La fibrillazione atriale è un’anomalia del ritmo cardiaco, la cui frequenza aumenta sempre di più con l’aumentare dell’età. L’incidenza della fibrillazione atriale è di circa lo 0,5% nella popolazione intorno ai 50 anni, ma aumenta fino al 10% nei soggetti con più di 65 anni.In Italia si calcola che i soggetti con fibrillazione atriale siano più di 500.000, con circa 60.000 nuovi casi ogni anno.La fibrillazione atriale è responsabile del 20% dei casi di ictus ed è quindi la causa principale di questa complicanza vascolare.L’ictus è la terza causa di morte, la principale causa d’invalidità e la seconda causa di demenzanella popolazione.Individui con fibrillazione atriale hanno un rischio di ictus superiore da 3 a 5 volte rispetto ai pazienti senza fibrillazione atriale.
La fibrillazione atriale è spesso asintomatica e non viene diagnosticata precocemente. Lo screening e l’individuazione della fibrillazione atriale in uno stadio iniziale permette un efficace trattamento del paziente prevenendo possibili complicanze quali l’ictus. La fibrillazione atriale e l’ipertensione arteriosa sono fattori di rischio spesso associati, che devono essere gestiti precocemente per un’efficace prevenzione delle malattie cardiovascolari.

 

I marchi registrati presenti nel sito sono di proprietà esclusiva dei rispettivi proprietari.
Altri  nomi di prodotti, progetti, termini, processi o frasi menzionati nel sito possono essere marchi o denominazioni commerciali registrati ed usati solo per migliorare la ricerca degli stessi all'interno del portale.
Tutti i prezzi pubblicati si intendono IVA inclusa. Le informazioni riportate possono essere soggette a modifiche senza preavviso.
Web site design, testi e grafica © 2015 Farmajet E' vietata la riproduzione anche parziale.